Le ultime novità dal blog

10 modi per usare cioccolato in cucina

Le feste di ogni periodo dell’anno sono meravigliose, perché ci riempiono di regali e soprattutto dolci. Sì, ma a volte sono davvero tanti dolci e la maggior parte a base di cioccolato! Ed è vero che non si sa mai che cosa farsene di tutto quel cioccolato, che alla fine finisce per essere dimenticato per lungo tempo e poi buttato. Ma ora che avrete modo di scoprire 10 moti per riutilizzarlo, forse non dovrete più fare in modo che venga sprecato.

Tanti avanzi, tanti nuovi utilizzi

Possiamo tranquillamente dire che il cioccolato è un alimento che in casa non manca mai, e questo volenti o nolenti. Tra Natale, Epifania e soprattutto Pasqua con le amate/odiate uova di cioccolato, alla fine finiamo per riempire interi contenitori di pezzi di cioccolato di cui alla fine non sappiamo che farci, perché è davvero troppo. Ma il cioccolato, soprattutto quello fondente, non va visto solo come alimento a sé, perché si presta anche ad essere un appetibile ingrediente per ricette dolci e salate.

In questo articolo proponiamo 10 modi di riutilizzare questo amatissimo ingrediente, 5 caldi validi per l’inverno, 5 freschi per l’estate, quando si ha molta meno voglia di cucinare e di mangiare il cioccolato!

Ottimi Muffin

Un’idea è quella di usare il cioccolato – soprattutto quello fondente, che è più amarognolo e quindi più adatto a equilibrare certi sapori – come ingrediente principale per dei buonissimi muffin al cioccolato. Tali dolcetti inglesi si possono preparare sciogliendo il cioccolato a bagnomaria, unendolo poi a tutti gli altri ingredienti necessari a sfornare gustosissimi muffin. Del resto, questi dolcetti sono davvero molto soffici e si prestano ad essere un ottimo accompagnamento per il the, o come merenda equilibrata e apprezzata per i bambini.

Le classiche torte

E come non pensare alla classica e intramontabile torta al cioccolato, di cui esistono praticamente infinite varianti? Non solo, il cioccolato si può usare anche come ingrediente per altre torte, come la Sachertorte (ne esiste anche una variante al cioccolato bianco) o la Cheesecake, che ultimamente in Italia sta avendo il suo periodo di gloria!

Facciamo i biscotti?

Soprattutto chi ha dei bambini sarà portato – su loro richiesta – a preparare di biscotti fatti in casa, di cui proprio il cioccolato può divenire ingrediente utile se non principale. Alla fine il procedimento non cambia: l’unica differenza sta nell’aggiungere alla frolla classica il cioccolato fuso, che donerà poi colore e sapore ai vostri biscotti che poi voi e i bambini potete mangiare da soli, sgranocchiandoli, oppure potete intingere nel latte, nel the, nel caffè. E potete portarli ovunque: a scuola, al lavoro, all’università, servirli dopo una cena. Insomma, i biscotti fatti in casa sono versatili e sempre amatissimi.

La dolce crostata

Sulle tavole degli italiani poi non manca mai nemmeno la crostata, qui riproposta con una base di cioccolato fondente. Anzi, potete scegliere: o fate la frolla al cioccolato fondente e poi scegliete una marmellata per la farcitura (meglio se di lamponi o di arance), oppure lasciate la frolla classica e usate il cioccolato come farcitura. E la crostata si apprezza sempre, a colazione, a merenda, dopo cena… e i furbetti anche durante la notte!

Addolcire i bignè

Per concludere i modi caldi di riutilizzare il cioccolato, non poteva mancare la farcitura del bignè. Scegliete voi se fare una ganache, una mousse o anche una semplice crema da inserire poi nei bignè (magari anche quelli fatti da voi, ma ci vuole base esperta).  La crema si prepara sciogliendo il cioccolato fondente a bagnomaria e unendolo alla panna montata, e i dolcetti che ne escono sono proprio quelli da uno tira l’altro: talmente golosi che è impossibile smettere di mangiarli.

Gelato quando fa troppo caldo

D’estate si riduce notevolmente la voglia di mangiare una barretta di cioccolato, ma non per questo bisogna abbandonare il cioccolato avanzato o acquistato: esso infatti si può usare per preparare qualche dolce fresco per merenda, colazione o come dolce dopo meravigliose cene all’aperto. Almeno non si rovina, o non si scioglie lasciandoci la credenza sporca di cioccolato!

Un modo per utilizzarlo in estate, tra i più semplici, è la preparazione del gelato, un gelato interamente homemade. Per farlo basta grattugiare il cioccolato su un gelato alla panna e già si è ottenuto un ottimo gelato alla stracciatella (tali scaglie vanno aggiunte quando la preparazione del gelato in gelatiera è a metà). In alternativa potete anche fare un gelato interamente al cioccolato, sciogliendo il cioccolato avanzato a bagnomaria e poi aggiungendolo al latte e facendo raffreddare per poi unire il composto latte-cioccolato agli altri ingredienti della gelatiera.

Gustosa frutta ricoperta di cioccolato

Altro modo tipicamente estivo di consumare il cioccolato è fonderlo a bagnomaria per ricoprirci della frutta gustosa e succosa. Aiutatevi con un bastoncino di legno per immergere i frutti direttamente nel tegame dove è stato sciolto il cioccolato, meglio se i frutti sono fragole (le più amate insieme al cioccolato), le banane e i kiwi che vanno poi lasciati raffreddare in frigo. Praticamente è come creare dei gelati alla frutta ricoperti di cioccolato. In caso optiate per la banana, perché non decorarla con anche delle scaglie di cocco? Il procedimento è sempre lo stesso: usate dei bastoncini di legno che si sfruttano anche per spiedini e ghiaccioli, immergete il frutto nel cioccolato e poi cospargete di granella di cocco e lasciate raffreddare in frigo.

Cioccolato e caffè

Ciò che vi avanza del vostro cioccolato può essere sfruttato per il cremolato o cremina al caffè, quella commercializzata come Coppa del Nonno, facilmente preparabile in casa anche senza l’uso della gelatiera. L’unica cosa di cui avete bisogno sono delle fruste per montare e una pirofila da usare come contenitore e che va messa anche nel congelatore. La coppa del nonno poi può essere decorata con scaglie di cioccolato mescolate alla crema prima che sia riposta nel congelatore. In alternativa potete metterle sulla crema già rassodata prima di averle servite.

La salute non deve rinunciare al gusto

Il cioccolato è poi ottimo per rendere più saporite le barrette ai cerali, quegli snack ideali per break di metà mattina o metà pomeriggio e anche per la colazione visto l’alto contributo energetico che possono portare all’organismo. Se fatte in casa, avrete la certezza che sono completamente salutari. Si possono preparare con fiocchi di cerali misti, nocciole tritate, succo di limone e volendo sciroppo d’acero (che fa da collante). E poi potete aggiungere le scaglie di cioccolato per avere un po’ di gusto in più, ancora rivestire le barrette di cioccolato fuso a bagnomaria, lasciandole poi raffreddare in frigorifero.

Una carica infinita di gusto ed energia

E – letteralmente – dulcis in fundo potete usare il cioccolato per rendere più gustosi e accattivanti i vostri frullati di frutta. In particolar modo, il cioccolato si abbina bene alle banane che sono un frutto che si presta bene a fare un frullato. Sciogliete un po’ di cioccolato e mescolatelo con il latte (va bene anche vegetale, quindi di soia o di mandorla) lasciando poi raffreddare. Nel mentre tagliate due o tre banane a fette e poi inserite tutto nel frullatore. Ciò che avrete sarà una bevanda che vi farà immediatamente il pieno di energia e che tra l’altro, unita a dei cubi di ghiaccio tritato, vi rinfrescherà dandovi delle vitamine nelle afose e caldissime giornate estive.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.