dolci-di-pasqua-gmfoliviero

La tradizione dolciaria italiana relativa al periodo pasquale è davvero ricca: quali sono le ricette più famose dei dolci di Pasqua? Ve le sveliamo in questo articolo. 

Il momento del dolce è, probabilmente, quello più atteso e desiderato del pranzo di Pasqua. Nonostante l’abbondanza del pasto, proprio non riusciamo a rinunciare agli immancabili grandi classici della tradizione dolciaria pasquale. Dalla colomba alla pastiera napoletana, passando per la cassata siciliana: ecco le ricette più famose dei dolci di Pasqua.

La colomba e l’uovo

Il nostro excursus gastronomico non può che iniziare dalla colomba, simbolo per eccellenza della festività. Molto soffice e leggera, questo grande lievitato è realizzato per la prima volta intorno al 1930. È definita “parente stretto” del panettone di Natale con cui condivide vari ingredienti ma se ne differenzia per una maggiore quantità di uova e burro, per l’aggiunta della scorza di arancia candita che sostituisce l’uvetta. Anche l’uovo, simbolo di rinascita, è uno dei protagonisti delle feste pasquali. Nella versione al cioccolato ovviamente! Nella sezione dedicata del nostro sito puoi trovarne per tutti i gusti: ti basterà cliccare qui

La pastiera

Tipica della tradizione pasquale campana, ma amata in tutta Italia, la pastiera è una delizia che non può mancare sulla tavola di festa: un guscio di pasta frolla con all’interno un ripieno cremoso e profumato a base di ricotta e grano cotto, uova, zucchero, latte, aroma di fiori d’arancio e canditi. Viene guarnita in superficie con strisce di pasta frolla, rigorosamente sette. 

La ciaramicola

In Umbria, la ciaramicola è espressione delle festività pasquali. Si tratta di una ciambella dall’impasto colorato – grazie all’aggiunta di alchermes che le conferisce la caratteristica nuance rosa –, poi ricoperta da meringa (o glassa bianca) e cosparsa di confettini gialli, azzurri e verdi. 

La Cuzzupa

In Calabria troviamo la cuzzupa di Pasqua, un prodotto da forno che, a seconda della zona, può cambiare nome, forma e leggermente anche impasto. Ma la sostanza non cambia: morbido, fragrante e dal sapore lievemente dolce, viene decorato con un uovo sodo al centro, come simbolo di rinascita e prosperità. 

Concludiamo, ovviamente in dolcezza, con uno dei dessert più rappresentativi della pasticceria siciliana: la cassata. È realizzata con una base di pan di Spagna e farcita di ricotta, cioccolato, canditi e liquore. Può essere decorata con zucchero colorato, pasta di mandorle oppure con glassa verde al pistacchio e frutta candita e a strisce lunghe e sottili. 

Per queste e altre curiosità continua a seguirci e non dimenticare di mettere un like su Facebook.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published.