pistacchio-copertina

Storia, curiosità, frutto: tutto quello che c’è da sapere sul pistacchio.

Il suo sapore particolare ha conquistato il mondo tanto da ritrovarlo in ogni dove: nel gelato, nelle torte, nelle creme e perfino nei torroni. Di cosa parliamo? Ma del pistacchio, ovviamente: il green taste più amato di sempre.

Storia del pistacchio

I pistacchi hanno origini antichissime: le prime testimonianze di questa piante e dei suoi relativi frutti risalgono addirittura alla preistoria, quando venivano utilizzati dalle popolazioni che abitavano l’antica Persia.

Il pistacchio di Bronte

Furono gli Arabi a diffondere la coltura del Pistacchio in Sicialia e, a conferma di ciò, basta considerare l’affinità etimologica del nome dialettale dato a questo frutto col corrispondente termine arabo. Frastuca (il frutto) e Frastucara (la pianta) derivano, infatti, dai termini arabi “fristach”, “frastuch” e “festuch”, derivati a loro volta dalla voce persiana “fistich”. La specie ha avuto particolare sviluppo a partire dalla seconda metà dell’Ottocento nelle province di Caltanissetta, Agrigento e Catania. In quest’ultima, ai piedi del vulcano Etna, nel territorio di Bronte, conobbe la massima espansione, tanto che nel 1860 interi pascoli e terreni incolti furono trasformati in pistacchieti e il Pistacchio divenne il fulcro di tutto il sistema agricolo ed economico dell’area. Oltre a essere un prodotto a denominazione origine protetta è anche un Presidio Slow Food.

La Pianta e il frutto

Il pistacchio è un arbusto con radici profonde, troco nodoso e contorto e di colore griglio e fogliame caduco. Il frutto si presenta sotto forma di grappoli simili a quelli delle ciliegie ma con un numero maggiore di elementi. Sono delle noci, con mallo gommoso e resinoso che avvolge il guscio legnoso molto resistente. Di colore verde brillante, profumo intense, il pistacchio, in particolar modo quello di Bronte, consera intatti colore e sapore anche per mesi dopo la smallatura. With a bright green color and an intense aroma, the pistachio, especially that of Bronte, retains its color and flavor intact even for months after hulling.

Utilizzi del Pistacchio

Il Pistacchio è assai pregiato e, per il suo sapore aromatico e gradevole, molto ricercato in pasticceria, in gelateria e per aromatizzare e insaporire molti altri prodotti. La nostra azienda ad esempio lo utilizza nei torroni, confetti, cioccolato e molto altro per accontentare tutti i fan di questo gusto.

Curiosità sul pistacchio

Terminiamo il nostro approfondimento sul pistacchio segnalandovi alcune curiosità:

  • i pistacchi sono ad elevato contenuto energetico, ricchi di fibre e vitamine. Sono senza colesterolo, glutine e latticini
  • Fino agli anni ‘80 i gusci dei pistacchi importanti dal medio oriente erano dipinti di una tonalità rossastra per nascondere eventuali macchie dovute al raccolto a mano
  • i pistacchi hanno anche poteri afrodisiaci

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social e seguici su Facebook!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.